MeteoBrebbia, navigazione veloce.
menu principale | contenuto principale | menu secondario | piè di pagina
logo dell'Associazione Varesina per l'Eco-Speleologia

via IV Novembre, 27
tel. 0332 770456
fax 0332 970730
sei in home >> archivio dati >> 2020 >> aprile

contenuto

Statistiche meteorologiche 2020 : APRILE

Il fronte freddo giunto sull’Italia sul finire del mese precedente, nella giornata di mercoledì  1° Aprile risultava attivo solo al Sud, per poi transitare verso la Penisola Ellenica dove insisteva per alcuni giorni con fenomeni particolarmente intensi.

Cartina cromatica che mostra il fronte freddo che transita verso sud-est

Nei giorni seguenti si assisteva ad un deciso rinforzo del campo anticiclonico, che dal Mediterraneo raggiungeva il continente Europeo. Il tempo si stabilizzava, a partire dalle regioni centro-settentrionali, ma il persistere di correnti fredde da nord est causavano gelate notturne che penalizzavano diverse fioriture (i peschi, in particolare).

Nella settimana seguente, l’area anticiclonica si estendeva a tutta la Penisola, cessava il flusso freddo, le minime si portavano al di sopra dello zero termico, mentre le massime crescevano ben oltre i valori del periodo.

 “Vi confermiamo quanto annunciato nei giorni scorsi, - scriveva il meteorologo - fino alla giornata di Pasqua avremo la presenza dell’alta pressione, che favorirà generali condizioni di bel tempo e soprattutto temperature oltre le medie stagionali. Nel corso della settimana i valori si porteranno gradualmente fin verso i 22°-23°C  sulle regioni centro settentrionali, mentre al sud avremo una marginale influenza di una circolazione depressionaria sul Mediterraneo meridionale, con la presenza di una debole instabilità e temperature leggermente inferiori alle medie“.

cartina cromatica che mostra il campo anticiclonico presente sulla Penisola
Si giungeva così al secondo weekend, quello di Pasqua, caratterizzato da stabilità atmosferica, clima mite e temperature ben oltre le medie del periodo. La giornata di Pasquetta vedeva il passaggio di un po’ di nuvole sulle Alpi e lungo il medio ed alto Tirreno, ma senza alcun fenomeno.

Nella giornata di martedì 14 giungevano correnti fresche orientali. Mentre il Nord era interessato da forti venti che spazzavano la Pianura Padana provocando una nuova diminuzione delle temperature, sul medio e basso Adriatico si registravano rovesci a carattere sparso.

Seguiva una ripresa anticiclonica dal N-Africa al mare del Nord, con temperature ben oltre le medie del periodo che si consolidava nel corso della terza settimana di Aprile. Le perturbazioni atlantiche giungevano indebolite sul bacino del Mediterraneo e cominciava a farsi sentire la mancanza di precipitazioni.


Cartina cromatica che mostra il vortice ciclonico che dalla Penisola Iberica si muove verso est attraversando le regioni meridionali


Come lasciavano intravedere le cartine a medio termine, lunedì 20 aprile, transitava sul basso Tirreno una depressione originatasi sulla Penisola Iberica. Il richiamo di correnti umide da sud-ovest coprivano i cieli delle regioni settentrionali ove giungevano le prime piogge primaverili (poco meno di 30 mm/mq), che nel corso della settimana si estendevano a tutta la fascia Tirrenica e regioni meridionali.


Seguiva una rimonta anticiclonica fino all’ultimo weekend del mese, con temperature di quasi due gradi superiori alle medie del periodo.





Cartina cromatica che mostra il fronte temporalesco in transito sulla fascia Alpina




Sul finire del mese, si riapriva la porta atlantica e una veloce perturbazione temporalesca attraversava il Nord della Penisola.  L’aumento dell’instabilità atmosferica si manifestava con rovesci e temporali lungo la fascia alpina e Prealpi, ma le precipitazioni erano insufficienti a colmare la media statistica, mentre le temperature restavano superiori alla media del periodo.





Osservazioni e misure
NUVOLOSITÀ INSOLAZIONE in % PIOGGIA in mm/mq Temporali
gg. sereni gg. variabili gg. coperti media mese media dal 1991 diff. mm mese media dal 1984 media 1959- 1983 n. eventi mese media dal 1980 diff.
15 9 6 48,3 41,0 +7,3 50,4 161,2 147,0 0 3,2 -3,2
APRILE '20 : Incremento/deficit pluviometrico dal 01.12.2019 al 30.04.2020 = -190,1 mm/mq
TEMPERATURA in °C
media mese media dal 1987 diff. media 1959 - 1986 max mese g.no max storica anno min mese g.no min. storica anno
13,70 13,21 +0,49 11,20 25,5 11 33,2 2011 -2,5 2 -3,5 2003

Creative Commons License

I contenuti di questo sito, salvo diversa indicazione, sono rilasciati sotto una licenza Creative Commons License (...) Tutti i marchi sono proprietà dei rispettivi proprietari